Lanterna per proiezione

Datazione: primo quarto sec. XX

Descrizione

Strumenti di intrattenimento, le lanterne magiche furono anche elementi classici dell’insegnamento della fisica fino dal Settecento. Un fascio di luce veniva fatto passare attraverso una lastra traslucida riportante un disegno, una pittura o una fotografia e, grazie ad un sistema di lenti, si generava un’immagine ingrandita del soggetto rappresentato. Nel caso della presente lanterna, la luce è prodotta da una grossa lampada a incandescenza alimentata da corrente elettrica. Il soffietto permetteva di modificare la distanza fra le due lenti, in modo da mettere a fuoco l’immagine. Lo strumento veniva utilizzato per la proiezione delle diapositive fotografiche descritte alle pagine successive.

Materiale e tecnica: vetro/ottone/legno nichelato/latta

Misure: altezza 41,5 cm, larghezza 20 cm, lunghezza 60 cm

Parole chiave: ottica

Collocazione: Istituto di Istruzione Superiore "Pietro Scalcerle" di Padova

Codice bene : 70

Bibliografia

  • Adolphe Ganot, Cours de Physique purement expérimentale: à l’usage des gens du monde, des aspirantes au brevet supérieur, des élèves des écoles normales, des institutions de demoiselles, et en général des personnes étrangères aux connaissances mathématiques, Paris 1859