Elettrometro di Exner

Inventore: Franz Serafin Exner, n.1849 - m.1926. Fisico austriaco, misurò con Wilhelm Conrad Röntgen l'intensità della radiazione solare.

Costruttore: Officine Galileo, ditta fondata a Firenze nel 1863-64.

Datazione: secondo quarto sec. XX

Descrizione

Lo strumento venne proposto nel 1887 dal fisico tedesco Franz Exner per effettuare misure relative all'’elettricità atmosferica. L’apparecchio è costituito da una scatola cilindrica in vetro e metallo fissata ad un treppiede. Una sbarretta piatta di ottone, fissata al centro della scatola, regge due leggerissime foglioline d'’oro ed è collegata superiormente con un disco sempre in ’ottone. Su quest'ultimo è poggiato un secondo disco identico munito di manico di vetro. Nella scatola cilindrica sono infilate, nel senso del diametro, due aste scorrevoli di ottone recanti due piastrine verticali che possono essere giustapposte alle lamine d’oro. Su una delle finestre di vetro è incisa una scala graduata recante i seguenti valori: 30-20-10-0-10-20-30.

Materiale e tecnica: ottone/rame/vetro/alluminio/oro

Misure: diametro 13 cm, altezza 34 cm

Parole chiave: elettricità

Collocazione: Collezione del Liceo statale “Ippolito Nievo” di Padova

Codice bene: 184