Elettrometro di Braun

Inventore: Karl Ferdinand Braun, n.1850 - m.1918. Fisico tedesco, vinse nel 1909 il premio Nobel con Guglielmo Marconi per lo studio della telegrafia senza fili.

Costruttore: Officine Galileo, ditta fondata a Firenze nel 1863-64.

Datazione: secondo quarto sec. XX

Descrizione

Lo strumento è costituito da un treppiede sul quale è fissata una cassa cilindrica in vetro e metallo. Alla sommità della cassa è fissata, mediante un tappo isolante, un'asta metallica ripiegata due volte ad angolo retto. All'estremità inferiore dell'asta è fissata una scala graduata, mentre un ago è fissato nel punto di ripiegamento dell'asta. Quando viene applicata la differenza di potenziale da misurare, l'ago viene respinto dall'asta di sostegno,e si può quindi leggere direttamente il valore sulla scala. 
 

Materiale e tecnica: acciaio/vetro/ghisa

Misure: diametro 19 cm, altezza 30 cm

Parole chiave: elettricità, elettromagnetismo

Collocazione: Collezione del liceo statale “Ippolito Nievo” di Padova

Codice bene: 167

Bibliografia

  • Paolo Brenni, Gli strumenti di fisica dell'Istituto Tecnico Toscano. Elettricità e magnetismo, Firenze, 1995