Bilancia di torsione di Coulomb

Datazione: secondo quarto sec. XX

Inventore: Charles Augustin Coulomb, n.1736 - m.1806. Ingegnere e fisico francese.

Descrizione

Ideata nel 1785 dall'ingegnere e fisico francese Charles Augustin Coulomb (1736-1806), questa bilancia di torsione serviva a misurare la forza esercitata tra cariche elettrostatiche.
Si caricava la sferetta di ottone e la si inseriva nella parte superiore della bilancia in modo che sfiorasse delicatamente la sferetta in carta dorata. Per induzione, quest'ultima assorbiva una parte della carica e veniva respinta fino a raggiungere la posizione di equilibrio in cui la torsione del filo controbilancia la forza elettrostatica. L'angolo di torsione del filo può essere modificato, osservando così  nuove posizioni di equilibrio della sfera. Una scala graduata incisa sulla superficie del cilindro in vetro permetteva di prendere misure. Conoscendo la forza di torsione, si verificava che la forza di repulsione elettrostatica è inversamente proporzionale alla distanza fra le cariche. Caricando le due sfere con cariche di segno opposto, si poteva ricavare in modo analogo la legge di attrazione elettrostatica.

Materiale e tecnica:

Misure:

Collocazione: Collezione del Liceo statale “Ippolito Nievo” di Padova

Codice Bene: