Apparecchio per riprodurre l’esperienza di Ørsted

Inventore: Hans Christian Ørsted, n.1777 - m.1851.

Datazione: secondo quarto sec. XX

Descrizione

Con questo apparecchio era possibile ripetere l’esperienza compiuta nel 1820 dal fisico svedese Hans Christian Oersted (1777-1851), grazie alla quale scoprì che un filo elettrico percorso da corrente deviava un ago magnetizzato. Per la prima volta veniva dimostrata l’interazione tra elettricità e magnetismo, segnando di fatto la nascita dell’elettromagnetismo.
Il telaio ligneo è attraversato da un cavo di rame rivestito da un filamento di seta. Grazie a due serrafili è possibile collegare all'apparecchio una fonte elettrica come una pila. Al centro di tale struttura è posto un ago magnetico. Applicando una corrente elettrica allo strumento si genera un campo magnetico che devia l'ago dalla posizione di riposo.

Materiale e tecnica: legno/ottone/ferro

Misure: lunghezza 16,2 cm, larghezza 12 cm, altezza 16,4 cm

Parole chiave: elettricità, elettromagnetismo

Collocazione: Collezione del Liceo statale “Ippolito Nievo” di Padova

Codice Bene: 667