Apparecchio di Callendar

Inventore: Guy Stewart Callendar, n.1898 - m.1964. Ingegnere e inventore inglese.

Costruttore: Officine Galileo, ditta fondata a Firenze nel 1863-64.

Datazione: terzo quarto sec. XX

Descrizione

L'esperienza veniva svolta per ricavare sperimentalmente l'equivalente meccanico della caloria. Per montare lo strumento, si fissa la base in acciaio su un piano mediante l'apposita morsa. Si prende poi il calorimetro di Callendar e si versa in esso una determinata quantità d'acqua, chiudendo poi ermeticamente il tutto con il tappo di gomma dotato di termometro. Tenendo fermo il termometro, si provvederà poi ad avvolgere la cinghia di tessuto attorno allo strumento. Si aggancia infine il peso di 5 Kg e si regola la tensione della cinghia in modo che il peso resti sollevato di qualche centimetro da terra. Il lavoro che mantiene fermo il peso farà aumentare di temperatura l'acqua e quindi si potrà misurarne la differenza con il termometro.

Materiale e tecnica: acciaio/ferro/stoffa/rame/vetro

Misure: larghezza 9 cm, altezza 14 cm, lunghezza 38 cm

Parole chiave: calore, meccanica

Collocazione: Collezione del Liceo statale “Ippolito Nievo” di Padova

Codice Bene: 620