10- Igrometro a capello

Inventore: Horace- Bénédict de Saussure, n.1740 – m.1799. Alpinista e scienziato svizzero.

Datazione: Seconda metà XIX sec.

Descrizione

Nella parte inferiore del telaio di ottone veniva teso un capello, fissato da una parte e avvolto, dall’altra parte, intorno ad una carrucola il cui asse porta un indice mobile lungo un quadrante graduato. L’indice è anche connesso ad un pesetto, che serviva a bilanciare la tensione del capello. Il capello, completamente sgrassato con alcool, era sensibile all'umidità dell'aria e le sue variazioni di lunghezza facevano ruotare la lancetta lungo la scala graduata segnando così il livello di umidità. Sulla parte superiore del telaio è fissato un termometro centigrado a mercurio. 
L’igrometro a capello venne inventato dallo scienziato ginevrino Horace- Bénédict de Saussure, che ne pubblicò una prima descrizione nel 1783. De Saussure portò poi questo strumento con sé in tutti i suoi viaggi sulle Alpi e lo utilizzò in particolare sulla cima del Monte Bianco nel 1787. 
 

Materiale e tecnica: Ottone

Misure: cm 9,5 x 25 x 2,5

Parole chiave: Termologia, igrometria

Collocazione: Collezione del liceo Classico “Tito Livio” - Padova

Codice bene: 122

Bibliografia

  • Museo degli strumenti di Fisica del Liceo Tito Livio di Padova, Canova 2010